giovedì 12 novembre 2009

Corian® 3D - Math series



La serie Corian® 3D Math Series è costituita da 6 pannelli diversi che traggono ispirazione da famosi matematici o note funzioni matematiche.

I pannelli sono stati progettati con Grasshopper da Alessio Erioli, Andrea Graziano e Corrado Tibaldi.

DuPont™ Corian® 3D - Math series: PDF...



mercoledì 11 novembre 2009

RhinoDay Italia: 14 Novembre 2009 - Università degli Studi di Padova

14 Novembre 2009 - RhinoDay: 6º incontro utilizzatori di Rhino

L'ormai classico RhinoDay, l'incontro tra utilizzatori di Rhino in Italia, si sposta quest'anno dalla sua città di nascita, Bassano del Grappa, fino a Padova, dove si terrà presso la Facoltà di Ingegneria dell'Università degli Studi di Padova. Lo spirito della giornata sarà, come nelle edizioni precedenti, quello di fungere da punto di incontro e di condivisione di esperienze ed idee fra gli utenti di Rhino nei vari settori.

L'incontro sarà organizzato, come nelle altre occasioni, dall'Ing. Vittorio Carlotto e sponsorizzato dalle aziende Zen s.r.l. e Policase.

Dove: Università degli studi di Padova - Facoltà di Ingegneria, Via Venezia 5, 35131 Padova


Programma definitivo della giornata:
9.00: Inizio e registrazione partecipanti all’incontro
9.30: Prof. Gianmaria Concheri, Ing. Roberto Meneghello, Università di Padova: Presentazione dell’incontro
9.40: Guido Montini (Policase): Progettazione modulare di abitazioni in classe A mediante plugin dedicati
9.55: Matt Sederberg (T-Splines): Dimostrazione delle potenzialità delle T-Splines all’interno di Rhinoceros
10.20: Bob McNeel, Robert McNeel & Associates: Strategie di sviluppo di Rhinoceros
11.00: Marco Battaglia (SuperAuto): Progettazione accessori per auto
11.15: Matteo Montani (TechnoTeam): Yatch 17 metri
11.30: Luca Milani, Daniele Deplano: Progettazione stampi plastica settore auto e packaging
11.45: Albino Parolin, Luca Battocchio (Parolin RacingKart): Progettazione di Go-Kart corsa
12.00: Andrea Dotta (Smart3D): Plugin gioielleria
12.15: Luciano Dorotei (Maxpe): Impianti evacuazione scarti di lavorazione
12.30: Francesco Di Paola (Università Palermo): Rilevamento Lido Mondello - Palermo
12.45: Maria Rosaria Verdino, Schiavullo Raffaele (Università Napoli)
13.00: Pausa pranzo offerta da Zen s.r.l. e Policase
14.00: Arch. Cesare Monti: "Definizione della Membrana Vetrata del Palazzo Main Conference G8 a La Maddalena" e "Progetto di una seduta organica attraverso l'uso combinato di Rhinoceros e T-Splines"
14.25: Arch. Giulio Piacentino, McNeel Europe: "Grasshopper, modellazione generativa per Rhino"
15.00: Giuseppe Massoni, McNeel Europe: "Potenzialità di Rhino per la progettazione orafa"
15.20: Ares Benacchio, Alberto Farronato (Benacchio srl): Progettazione stampi lamiera settore auto
15.35: Franco D’Ettorre (DeVecchi SRL): Design girelli
15.45: Arch. Arturo Vittori (Architecture and Vision, Università IUAV-Venezia): Architettura Spaziale
16.00: Christian Vinello: Progettazione stampi settore vetro
16.10: Misia Mazza (Aurea service): Design gioielli
16.20: Andrea Carlotto (Studente della Università di Padova): Audi TT
16.30: Mirko Calgaro (Bassano Design): Design orafo
16.40: Alessandro Piva: Script per stampi
16.50: Bruno Tessaro: Plugin PLM
17.00: Tavola rotonda
18.00: Chiusura RhinoDay
19.00: Aperitivo in centro a Padova

Per chi è interessato, alle ore 20.00, ci sarà una cena conviviale in un ristorante di Padova.L'adesione è necessaria per organizzarsi logisticamente nel migliore dei modi. Per aderire all'incontro e alla cena, potete inviare una email a: carlottovittorio@alice.it

martedì 10 novembre 2009

RhinoDay Padova: anteprima dell'intervento dell'Arch. Arturo Vittori

Il prossimo sabato 14 novembre, in occasione del RhinoDay di Padova, l'Arch. Arturo Vittori (Architecture and Vision) presenterà alcuni degli ultimi lavori sviluppati con Rhino dal suo studio:

Una tradizione secolare della città di Viterbo richiama ogni anno una folla appassionata di decine di migliaia di persone. La notte del 3 settembre, 'La Macchina di Santa Rosa', una “torre” alta 30 metri, del peso di 5 tonnellate, viene portata a spalla da 100 Facchini, attraverso le strette vie della città medioevale, al buio. "FioredelCielo" è il nome della Macchina vincitrice dell’ultimo concorso: un progetto dove tradizione ed innovazione si fondono. Il basamento richiama gli elementi architettonici dei quartieri medioevali di Viterbo, come le scalinate e le fontane, e quelli iconografici tipici della città, come i leoni e le palme. Al di sopra, tre grandi eliche si avvolgono verso il cielo accompagnate da nove angeli trionfanti. "FioredelCielo" è illuminata da centinaia di candele e impreziosita da migliaia di rose rosse. All’interno tre globi di diversi colori rappresentano le fasi della vita di Santa Rosa: l’ultimo la sostiene in una nuvola di luce.



Il recente progetto della "MercuryHouseOne", inaugurato alla Biennale dell’Arte di Venezia di quest’anno, è uno spazio abitativo, mobile, sollevato da terra – tocca il terreno in soli tre punti – è accessibile mediante una rampa d’ingresso. La forma aerodinamica a goccia è stata scelta per ottimizzare il rapporto tra superficie esterna e volume interno. La "MercuryHouseOne" è alimentata ad energia solare, nel tettino sono integrate cellule fotovoltaiche semitrasparenti, combina considerazioni estetiche e funzionali con il rispetto di istanze ecologiche, è progettata per inserirsi in ogni tipo di contesto, naturale e urbano. La monoscocca in vetroresina strutturale è rivestita con pelle finissima di marmo bianco che disegna un mosaico. Le grandi aperture, in acrilico semitrasparente leggermente colorato, proiettano di giorno lo spazio interno al paesaggio circostante mentre di notte, tramite gli oblo posizionati sul tettino, permettono di ammirare le stelle.



"AtlasCoelestis" è una scultura che rappresenta le principali orbite del Sistema solare. Quindici anelli in alluminio, indipendenti fra loro, si muovono proiettando ombre ellittiche nell'ambiente circostante, evocando il moto degli astri celesti. Il progetto si ispira a Galileo e all'impatto che il suo telescopio ha avuto sulla nostra comprensione dell'Universo: oggi nuove tecnologie continuano a cambiare il nostro modo di 'vedere' il mondo, stimolando nuove opportunità e modalità di progettare. Concepita da Architecture and Vision e commissionata dalla Sullivan Gallery del 'The school of the Art Institute', Chicago, la scultura è stata ideata per la mostra "Calculation and Substance" che si è svolta in parallelo alla conferenza ACADIA 2009, dedicata alle tecnologie innovative nel campo della progettazione parametrica e algoritmica.



Sviluppato dal gruppo svizzero-tedesco Talis Enterprise, "Project Enterprise" è il primo programma europeo, privato, per il turismo spaziale; avviato nel 2004, e già verificato con simulazioni di volo, il progetto – con base in Germania – prevede di realizzare i primi viaggi dal 2013. Collaborando con aziende specializzate nei vettori per il trasporto spaziale, un team di ingegneri sta sviluppando il velivolo che porterà i passeggeri a un’altitudine di 125 km, dove potranno fare esperienza dell’assenza di gravità per alcuni minuti. Il team di Architecture and Vision è stato scelto per il design degli interni della cabina.

Rhino alla fiera WIRTOTECHNOLOGIA, Sosnowiec (Polonia)

18-20 novembre - WIRTOTECHNOLOGIA, Sosnowiec (Polonia)

WIRTOTECHNOLOGIA è l'unica fiera polacca dedicata al mondo della prototipazione rapida applicata all'industria ed ai sistemi di ingegnerizzazione che integrano le tecnologie CAD, CAM e CAE, così come ai sistemi ERP, MRP e PLM.

Vi invitiamo a visitare lo stand di Literka (C107) per scoprire le ultime novità su Rhino, Grasshopper, T-Splines, RhinoGold, madCAM e RhinoCAM.

lunedì 9 novembre 2009

Rilasciato Rhino Assembly 1.0




Rhino Assembly è il primo prodotto della linea Driving Dimensions per Rhinoceros. Si tratta di un potente strumento per la progettazione di assiemi bottom-up e la simulazione cinematica con vincoli compatibile con le caratteristiche dei principali pacchetti software di CAD meccanico.


Ulteriori informazioni e download della versione di valutazione...



Piattaforma aperta SmartGeometry - TU Delft



27-29 novembre -
Piattaforma aperta SmartGeometry - TU Delft (Olanda)

A questo evento, che fungerà da complemento del workshop e la conferenza annuale di SmartGeometry, parteciperanno vari docenti esperti di SmartGeometry che guideranno i partecipanti nell'esplorazione del design computazionale tramite l'uso di varie tecnologie.
Cliccare qui per visionare il poster dell'evento.

L'evento si svolgerà su due fronti paralleli: il primo si incentrerà sulla formazione su Generative Components (GC) e Grasshopper, mentre il secondo sarà un workshop i cui partecipanti avranno l'opportunità di proporre i loro progetti personali e di svilupparli usando varie piattaforme software. In entrambi i casi, i partecipanti avranno modo di interagire con vari docenti che vantano una solida reputazione per il loro lavoro nei campi della progettazione e analisi computazionale e della geometria complessa.

Il corso di formazione su GC e Grasshopper vedrà inoltre la presenza di esperti procedenti dalle aziende che sviluppano i due programmi: Bentley e McNeel. I partecipanti che lavoreranno ai loro progetti personali dovranno avere competenze nell'uso della piattaforma scelta, ma potranno comunque attingere dall'esperienza degli insegnanti assistenti nelle diverse tecnologie (Processing, C++/OpenGL, RhinoScript), così come dalla loro competenza nella risoluzione di complessi problemi geometrici, strutturali, algoritmici e di analisi. Si potrà passare da una modalità all'altra, a seconda delle singole esigenze, man mano che si procederà con lo sviluppo dei lavori.

Alla fine della giornata, i partecipanti potranno assistere ad una serie di presentazioni in cui verranno presentate le novità della ricerca nei campi dell'architettura e dell'ingegneria computazionale.

Rhino ed Orca3D al METS di Amsterdam




17-19 novembre -
METS - Amsterdam (Olanda)

METS rappresenta il più importante punto d'incontro per gli operatori del settore della nautica da diporto a livello mondiale. Vi invitiamo a visitare lo stand di Design Systems & Technologies - NDAR (04.408 padiglione francese) per scoprire le ultime novità su Rhino, Orca3D, Hydrocomp e le ultime tecnologie in quanto a progettazione, produzione, azionamento e gestione di yacht, barche da lavoro e navi. Non perdetevi l'occasione di incontrare alcuni dei rappresentanti delle aziende sopra citate e della McNeel.

Workshop su RhinoScript - Dubai, 29-31 dicembre



29-31 dicembre -
Workshop su RhinoScript - Dubai, Emirati Arabi Uniti

Questo workshop, organizzato da Maher El-Khaldi (Shape Architecture Practice + Research), intende mettere l'accento su due dei principali motivi per cui i progettisti possono scegliere di esplorare soluzioni progettistiche tramite lo scripting. Si tratta dell'automazione e dell'incorporamento della logica. L'automazione è la capacità di delegare attività (task) al computer, generando quindi un prodotto computerizzato; l'incorporamento di regole è l'abilità di esprimere le intenzioni di progettazione tramite un insieme di istruzioni condizionali. Il programma usato sarà RhinoScript.

Rhino alla fiera Elmia Subcontractor

10-13 novembre - Elmia Subcontractor - Jönköping (Svezia)

Vi invitiamo a visitare Marinesoft (stand B04-82) per saperne di più su Rhino, RhinoCAM, RhinoPhoto, T-Splines e conoscere vari strumenti per il reverse engineering, la visualizzazione ed i convertitori di Datakit.

Per ottenere un biglietto d'invito, effettuate la pre-registrazione qui:

http://www.elmia.se/sv/subcontractor/For-massbesokare/Forregistrering/?code=F265891

RhinoDay Padova: anteprima dell'intervento dell'Arch. Cesare Monti

Il prossimo sabato 14 novembre, in occasione del RhinoDay di Padova, l'Arch. Cesare Monti parteciperà con un intervento strutturato in due parti:


  • la prima parte dell’intervento verterà sulla realizzazione della facciata vetrata alveolare per il Palazzo delle Conferenze dell’isola della Maddalena in Sardegna. Una superficie di più di mille metri quadrati che svolge la funzione di membrana permeabile esterna per la protezione dalla radiazione solare. Si tratta della prima applicazione in campo architettonico del vetro incollato per formare una trama strutturale di tipo generativo. L’intera gestione del progetto è stata possibile utilizzando Rhinoceros, a partire dalla prima fase di definizione delle forme, sino alla stesura degli esecutivi e dei modelli per le verifiche FEM. Le componenti speciali di sostegno dei pannelli sono state modellate in 3d, verificate tramite FEM e fisicamente attraverso modelli ottenuti in prototipazione rapida. Al raggiungimento delle caratteristiche richieste sono quindi state ottenute delle fusioni in acciaio inox in cera persa.



  • la seconda parte dell’intervento sarà invece dedicata ad un tema di più piccola scala, quello degli arredi, ma che vede l’utilizzo delle stesse tecniche di definizione del progetto che tipicamente utilizziamo per l’architettura. L’uso sinergico di Rhinoceros e T-Splines per realizzare una seduta leggera in materia plastica con sistema di stampaggio rotazionale.

Manuale di base su Grasshopper, edizione spagnola



Francisco Calvo e Katherine Cáceres della Tectónicas Digitales hanno tradotto allo spagnolo il manuale di base su Grasshopper scritto da Andrew Payne (Lift Architects).